“Il 14 agosto di ogni anno si svolge a Castorano la “Festa della V’vtella“.

La “V’vtella”, nel passato, rappresentava un momento ben preciso della giornata lavorativa.  Quando i contadini erano raggiunti per il ristoro pomeridiano e servivano loro la “v’vtella”, che consisteva in un fagottino contenente dei biscotti dolci, dell’acqua limonata zuccherata e del vino cotto.

La V’vtella, che nel dialetto ascolano sta a significare “bevutella”, ha come obiettivo quello della promozione e valorizzazione dei prodotti tipici della Valle del Tronto. Ad aprire la “Festa della V’vtella” è la sfilata di carri figurativi nelle vie del paese.

Dopo una prima presentazione e spiegazione della festa ai partecipanti, immersi in un clima quasi irreale, segue la degustazione di prodotti tipici locali, piatti di un tempo, con degustazione di vini di aziende limitrofe, il tutto gratuitamente.

La giornata termina, dopo una notte di canti e danze nelle vie di Castorano, con la colazione del mattino seguente servita alle prime ore dell’alba.”



 

Lascia un commento